Pizzeria "Totò e i Sapori 2"

Pizzeria “Totò e i Sapori 2” Via MAdonnella, 14 Acerra (Na) Tel. 0810155220 Dice il proverbio: “Buon sangue non mente…” Reduce da un’ottima esperienza presso la pizzeria del padre Mauro, ho deciso di provare, dietro suggerimento di amici, la pizza del giovanissimo pizzaiolo Toni Autolitano, che a soli 22 anni dimostra di essere uno dei più promettenti pizzaioli del panorama acerrano. Dopo essere stato sotto l’ala protettrice del padre ed aver frequentato la scuola presso l’ “Accademia Pizzaioli”, il giovane Antonio ha deciso di mettersi in proprio. La pizzeria presenta lo stesso “look” della pizzeria “Totò e i Sapori” e fortunatamente segue gli stessi standard qualitativi, ovvero alta qualità degli impasti, delle materie prime ed un ottimo rapporto qualità/prezzo. Ottima la Margherita con Fior di Latte di Agerola “Bel Fiore”, pomodorino “del piennolo” di “Casa Barone” ed olio cilentano “Terre del Casale”: cottura “alla napoletana”, giusto grado di morbidezza della base e del cornicione, con un buon equilibrio tra i sapori di tutti gli ingredienti, con il tocco finale dell’olio evo “Terre del Casale” che ha reso il tutto molto profumato. Molto saporita anche l'”Ortolana”, mentre da rivedere è la pizza bianca con ricotta, pancetta e zucchine, ma solo perchè io preferisco le verdure arrostite e non in padella… Nel complesso un’ottima esperienza, e mi sento vivamente di consigliare la pizza di Toni Autolitano e della pizzeria “Totò e i Sapori 2”!

Annunci

Pizzeria "Massè"

PIZZERIA MASSE’ Corso Vitt. Emanuele III , 429 Tel. 081 5363382 Ciro Salvo, secondo fratello della rinomata famiglia, è un artista della pizza. Questo è il primo pensiero che mi è passato per la testa dopo aver gustato le sue pizze. Incuriosito dalle innumerevoli recensioni positivi e dalle copertina del Gambero Rosso, per festeggiare il compleanno di mia moglie ho (ben) pensato di recarmi a Torre Annunziata al Massè, un winebar che la sera Ciro trasforma nel suo regno. Locale moderno, dotato di una splendida sala esterna (che si affaccia sul porto di Torre Annunziata), su cui spero di cenare al più presto. Iniziamo a dire che Ciro è un maestro dell’impasto, che pone minuziosa attenzione a tutte le fasi della lavorazione della pizza, scegliendo per la sua preparazione materie prime di altissima qualità, dal pomodoro dop, ai carciofi pugliesi, dal fiordilatte di Agerola,al Capocollo presidio Slowfood… Ma veniamo al sodo… Normalmente quando vado in una nuova pizzeria provo sempre la margherita…ma la voglia di provare la ormai celeberrima pizza “Dell’Alleanza“, ovvero con fiordilatte di Agerola, scaglie di Conciato Romano, cipolla ramata di Montoro e lardo di Colonnata era troppa… Beh posso dire di non essermene affatto pentito! Una pizza favolosa, morbida profumata, e per nulla pesante. Mia moglie invece ha optato per la “Completa”, con Fiordilatte, Speck Igp, Rucola e scaglie di Asiago stagionato…molto buona anche questa…. E poi arriva il tocco dell’artista, il buon Ciro, dopo che avevamo richiesto di assaggiare la frittura, ci invita a provare un’altra pizza… optiamo per il ripieno bianco, ovvero la versione al forno della classica pizza fritta (Ricotta, salame napoletano, cicoli e pepe) con una doppia cottura, all’interno e sulla bocca del forno. Che dire…. ne avrei mangiate due: semplicemente fantastica!!! Ciro poi è venuto di persona ad invitarci a provare, per la nostra prossima visita, un’altra sua specialità: la marinara con scarole… come rifiutare? In conclusione non posso che dire che qui si parla di ECCELLENZA della pizza, che a mio modestissimo parere, oltre ai tre spicchi del Gambero Rosso, meriterebbe la stella Michelin… Da andarci più e più volte… GRANDE CIRO!