Rustichello a San Gennaro Vesuviano si rinnova

“Rustichello”
Inaugura la nuova sede di San Gennaro Vesuviano
Lunedì 22 maggio alle ore 20.00 serata d’inaugurazione della nuova sede della Pizzeria – Rosticceria Gourmet “Rustichello” in Via Nuova Saviano n.195 a San Gennaro Vesuviano in provincia di Napoli, poco distante dalla nota sede storica.
Il Maestro Pizzaiolo Vincenzo La Marca e sua moglie Nunzia Iovino presenteranno in degustazione agli ospiti il ricco menù del nuovo “Rustichello”: numerose varietà di pizze realizzate con farina Polselli, lievitazione di 24 ore e guarnite con prodotti accuratamente scelti, poi ancora Fritti della tradizione napoletana, creazioni artigianali di Rosticceria e originali Panini Gourmet realizzati con tagli pregiati come Angus Irlandese, Chianina Marchigiana e Maialino Nero Casertano, il tutto innaffiato da ben augurali bollicine.
L’attenta selezione di prodotti d’eccellenza del comparto pizzeria è affidata a Giuseppe Ciriello responsabile food dell’azienda GfA Group, distributori leader nel settore beverage e  food da 50 anni.
Inoltre dal team GfA Group, parteciperà all’evento il maestro pizzaiolo Luigi Castaldo della “Pizzeria O’Gemell” di Casalnuovo.
La serata condotta da Gianni Parisi, sarà allietata da “Giusi Barone and Band”, con la partecipazione di Lello Musella e Antonio Fiorillo.

“Rustichello”
Via Nuova Saviano n.195
San Gennaro Vesuviano- NA
Tel. 081 528 71 49

Annunci

Assaggi D’Irpina … In Cantiere

Martedì 16 maggio alle ore 20,00 presso la pizzeria ristorante InCantiere di Mercogliano (Av) appuntamento con le eccellenze irpine. L’evento, organizzato in collaborazione con Laura Gambacorta, intende riunire per una sera alcune delle migliori realtà che la provincia di Avellino riesce a esprimere nel campo del food. Protagonista principale della serata, dal titolo “Assaggi d’Irpinia”, sarà la pizza di qualità che da qualche anno anche nell’avellinese ha ottimi rappresentanti. Capitano ideale di questo speciale team di pizzaioli irpini sarà Michelangelo Casale della pizzeria InCantiere che per una sera avrà al suo fianco il fratello Ciro Casale della pizzeria Pulcinella “da Ciro” di Mugnano del Cardinale e Amelio Petrucciani del ristorante pizzeria Apollo di San Michele di Serino.

A completare il ricco menu della serata, accompagnato dalle birre artigianali Acrobat, saranno i salumi di Mario Laurino e i formaggi di Carmasciando.

La chiusura dolce sarà firmata dalla lady della pasticceria Carmen Vecchione di Dolciarte che delizierà gli ospiti con i suoi cubi proposti in tre versioni. 

Menu

Antipasto InCantiere

I salumi di Mario Laurino e i formaggi di Carmasciando

Pizza carciofina (Amelio Petrucciani)

Cosacca irpina (Michelangelo Casale)

Pizza alla genovese (Ciro Casale)

Campagna irpina (Michelangelo Casale)

Cubo in tre versioni di Carmen Vecchione

In abbinamento:

Birre artigianali Acrobat

Ticket di partecipazione: euro 20 

Ingresso solo su prenotazione

Info, prenotazioni

InCantiere 

Via Nazionale Torrette, 100

Mercogliano (Av)

Tel. 0825 164 4232

La pizza "Luxuria" di Giovanni Landi al Mondiale di Parma della pizza

Non sale sul podio ma si conferma campione di originalità, innovazione e gusto Giovanni Landi al 26esimo Campionato Mondiale della Pizza conclusosi il 10 maggio.
Il Maestro questa volta ha superato se stesso presentando alla giuria forse la più originale pizza che la sua fantasia abbia finora partorito. Innanzitutto chi ha mai visto una pizza posta su tre piani?
Ebbene questa lo era “Perché oggi più che mai si deve dare importanza anche all’immagine” dice il neo campione di Las Vegas dando spiegazione di ogni ripiano di questa pizza che non a caso ha chiamato Luxuria “Il piano più basso è puramente decorativo, colore azzurro e conchiglie a rappresentare il mare…”. Sul piano intermedio il fantasioso pizzaiolo ha offerto ai giudici un aperipizza: sulla base polpa di aragosta con scaglie di oro commestibile e frutti tropicali accompagnati da bollicine. Al piano superiore un trionfo di aromi: mozzarella, basara di aragostelle, polpa di aragosta sfumata allo champagne e aromatizzata al tartufo, fogliette di oro commestibile e un abbraccio di aragosta in bellavista. Secondo la visione del Maestro “la pizza contemporanea di copre di lusso”.